• Eleonora D’Agostino

Veleno

Un Podcast che è meglio di Netflix

Negli ultimi anni, oltre al boom dei video e delle foto, dei social e degli influencer, c'è stato un altro settore che si è sviluppato, ma in sordina, elegantemente e con delicatezza: sto parlando del mondo dei Podcast. In breve: una sorta di piccola trasmissione radiofonica disponibile fondamentalmente con le stesse modalità di un qualunque altro contenuto web.


Ora, se siete già tra i fruitori abituali di podcast, questo è un articolo per consigliarvene uno dei meglio realizzati in assoluto in Italia; se invece non vi siete ancora approcciati a questo nuovo mondo audio, vi garantisco che iniziare con Veleno vi renderà totalmente dipendenti, come fosse una serie Netflix. Pure meglio.


Cos'è Veleno

Veleno è un audiodocumentario realizzato in 7 puntate da Pablo Trincia e Alessia Rafanelli che racconta una storia di cronaca italiana incredibile, ma realmente accaduta e pressoché scomparsa dalle scene: il caso dei Diavoli della Bassa Modenese.

Avviso: non per deboli di cuore.

Tra il 1997 e il 1998, 16 bambini (0-12 anni) di due piccoli paesi del modenese vengono allontanati dai genitori e dati in affidamento, in quanto accusano le proprie famiglie di abusi e di averli resi oggetto di orridi riti satanici. Ma in tutto questo ci sono tanti punti che non tornano, dunque i due giornalisti scavano a fondo nella vicenda rivelando una verità clamorosa.


È una storia pazzesca, assurda, spaventosa e intrigante al tempo stesso, sulla quale è poi successivamente uscito un libro, ancora Veleno. Tuttavia - ebbene sì, lo sto dicendo - trovo che il podcast sia cento volte meglio, poiché compaiono le registrazioni degli interrogatori e le testimonianze dirette dei protagonisti che coinvolgono l'ascoltatore in maniera totale.

Sul serio, non ve ne pentirete.